albo-pedagogisti

La legge istitutiva dell’albo professionale del pedagogista e dell’educatore professionale socio-pedagogico è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale n. 95 del 23/04/2024, poco dopo l’approvazione in senato del DDL 778. Il settore delle professioni pedagogiche ed educative ha ora il proprio albo professionale, o meglio, i propri albi, in quanto la normativa ne stabilisce due e definisce la possibilità di iscrizione contemporanea ad entrambi. L’esistenza di un ordine delle professioni educative è stata voluta e combattuta da diverso tempo da parte delle principali associazioni di categoria che oggi si trovano a festeggiare l’atteso traguardo. Eppure, da parte di chi già da tempo lavora in questo settore, arrivano diverse preoccupazioni, dubbi e perplessità. Per fare chiarezza, con il testo della legge alla mano, cercheremo di sintetizzare i principali contenuti della Legge n. 55 del 2024, istitutiva appunto dei due albi professionali.

Per fare il pedagogista bisogna essere iscritti a un albo?

Dal momento in cui entrerà in vigore la legge 15 aprile 2024 n. 55 introduttiva delle “Disposizioni in materia di ordinamento delle professioni pedagogiche ed educative e istituzione dei relativi albi professionali” (Atto Senato 788/2024), sarà necessario essere iscritti all’albo per esercitare la professione di Pedagogista e di Educatore Professionale Socio-Pedagogico. Nel periodo precedente, in attesa dell’albo professionale, la figura del pedagogista rientrava nelle professioni non organizzate in ordini o collegi ai sensi della legge 14 gennaio 2013, n. 4.

albo-pedagogisti

Cosa succederà con l’approvazione della legge sull’Albo dei Pedagogisti?

Volenti o nolenti oggi l’albo delle professioni pedagogiche ed educative non è più soltanto una possibilità auspicata. Essendo diventata realtà sarà necessario informarsi sulle condizioni e sui requisiti richiesti per poter continuare a esercitare questa tipologia di mestieri. La firma del presidente della Repubblica, in calce alla norma, sancisce: “La presente legge, munita del sigillo dello Stato, sarà inserita nella Raccolta ufficiale degli atti normativi della Repubblica italiana. È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge dello Stato.”

Il ruolo e le funzioni del pedagogista stabiliti dalla normativa

Gli articoli 1 e 3 della legge n. 55 definiscono nel dettaglio il ruolo e le funzioni del pedagogista e dell’educatore socio-pedagogico ed anche le modalità di svolgimento della professione. Agli articoli 2 e 4 sono invece indicati i requisiti per l’esercizio dell’attività di pedagogista, di educatore professionale socio-pedagogico e di educatore nei servizi educativi per l’infanzia. Se al momento eserciti la professione in questo settore, puoi verificare in questa parte della norma l’idoneità del tuo titolo di studio o del possesso dei requisiti di accesso.

Il pedagogista è lo specialista dei processi educativi che, operando con autonomia scientifica e responsabilità deontologica, esercita funzioni di coordinamento, consulenza e supervisione pedagogica per la progettazione, la gestione, la verifica e la valutazione di interventi in campo pedagogico, educativo e formativo rivolti alla persona, alla coppia, alla famiglia, al gruppo, agli organismi sociali e alla comunità in generale.

Art. 1 Legge n. 55 del 2024

L’educatore professionale socio-pedagogico è un professionista operativo di livello intermedio che svolge funzioni progettuali e di consulenza con autonomia scientifica e responsabilità deontologica. Opera nei servizi socio-educativi e socio-assistenziali e nei servizi socio-sanitari, per questi ultimi limitatamente agli aspetti educativi.

Art. 3 Legge n. 55 del 2024

albo-pedagogisti

La presenza di due albi per le professioni educative

L’art. 5 della suddetta legge dichiara l’istituzione di due albi e ordini professionali e stabilisce la possibilità di iscrizione contemporanea a entrambi. Gli iscritti sono tenuti al segreto professionale (articolo 622 del codice penale). I due albi professionali sono:

    • L’albo dei pedagogisti

    • L’albo degli educatori professionali socio-pedagogici.

L’articolo 6 stabilisce invece la competenza regionale (provinciale per le città autonome di Trento e Bolzano) dell’Ordine delle professioni pedagogiche ed educative. L’Ordine professionale è un ente pubblico non economico la cui finalità è quella di tutelare gli interessi pubblici connessi all’esercizio professionale. Ha propria autonomia patrimoniale, finanziaria, regolamentare e disciplinare, sarà sottoposto alla vigilanza del Ministero della giustizia.

Quali sono i requisiti per iscriversi all’Albo dei Pedagogisti?

I requisiti richiesti per l’iscrizione ai due albi (Pedagogisti ed Educatori), stabiliti nell’art. 7 della Legge n. 55/24, sono in sintesi:

    1. cittadinanza italiana, europea o di uno Stato rispetto al quale vige in materia la condizione di reciprocità;
    2. assenza di condanne penali che comportano l’interdizione dell’esercizio della professione;
    3. possesso dell’abilitazione all’esercizio della professione;
    4. residenza in italia e definizioni specifiche per residenti all’estero.

L’art. 9 definisce invece il riconoscimento dei titoli rilasciati all’estero.

Composizione del Consiglio nazionale dell’Ordine Professionale

La composizione del Consiglio nazionale dell’Ordine delle professioni pedagogiche ed educative è stabilita dall’art. 8. La formazione prevede i presidenti degli ordini regionali e degli ordini provinciali delle province autonome di Trento e di Bolzano e la prima convocazione da parte del Ministro della giustizia. Tra i compiti del Consiglio, rilevante al comma c) la predisposizione e l’aggiornamento del codice deontologico vincolante per tutti gli iscritti negli albi.

Tempistiche della formazione degli albi professionali

L’art. 10 stabilisce i tempi per la formazione dei due albi professionali:

    • entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge avverrà la nomina del commissario che provvederà alla formazione degli albi dei pedagogisti e degli educatori professionali socio-pedagogici;

    • entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge il commissario dovrà indire l’elezione dei presidenti dei rispettivi albi professionali.

Conclusioni

Infine, non ci resta che attendere i tempi tecnici di istituzione degli albi e provvedere, per chi vuole continuare a esercitare la professione pedagogica ed educativa, all’iscrizione all’Ordine Professionale. Scarica qui sotto il testo integrale della legge n. 55 del 2024, per conservarlo sul tuo pc o mandarlo in stampa. Nel prossimo aggiormamento dell’articolo ci dedicheremo alle modalità per iscriversi all’Albo dei Pedagogisti e all’Albo degli Educatori professionali socio-pedagogici.

Ester ListiAuthor posts

Avatar for Ester ListiAvatar for Ester Listi

Pedagogista ai sensi della L. 205/2017 e L. 4/2013, con specializzazione nella fascia di età 0-6, Consulenza Pedagogica in ambito Familiare, Giuridico e Scolastico e nella CTU-CTP pedagogica nell’ambito delle separazioni.

0 0 votes
Article Rating
Accedi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments