cestino-tesori

Salve, sono una mamma di un bimbo di sei mesi. Potreste indicarmi articoli sulla Cesta dei Tesori e un elenco di oggetti da utilizzare per riempirla? Mi piacerebbe leggere qualcosa sullo svezzamento se avete qualche consiglio sono ben accetti. I vostri articoli sono fantastici grazie per l’ottimo lavoro che fate e per gli stimoli alla riflessione che offrite a noi genitori.

Sul Cestino dei Tesori puoi leggere l’articolo che ho dedicato al gioco. Trovi, al fondo dello stesso, l’elenco degli oggetti da proporre al tuo bambino e le altre informazioni utili per organizzare il gioco. Ti consiglio di stampare o trascrivere l’elenco degli oggetti per portarlo con te, così da facilitarti nella ricerca del materiale. Il riferimento bibliografico principale è Persone da 0 a 3 anni. Crescere e lavorare nell’ambiente del nido, E. Goldschmied, S. Jackson. Una bibbia per chi lavora al nido, ma anche un’interessante guida per i genitori che vogliono conoscere le proposte educative per i primi tre anni di vita del bambino.

Dai un’occhiata anche al VIDEO SUL CESTINO DEI TESORI sul canale youtube del blog. È l’osservazione di un bambino di 6 mesi intento ad esplorare il suo cestino. Come puoi vedere, l’adulto è presente ma non interviene o interferisce nell’attività di gioco, il bambino è libero di esplorare in piena autonomia. Qualora lo desiderasse, sarà lui a richiedere l’attenzione dell’adulto e a cercare l’interazione.

Sulla seconda domanda, in merito allo svezzamento, ti consiglio questo libro: Io mi svezzo da solo. Dialoghi sullo svezzamento di Lucio Piermarini, un pediatra che, dopo aver operato negli anni in cui gli eventi naturali sono stati ampiamente medicalizzati a favore delle crescenti industrie farmaceutiche, di alimenti e prodotti per l’infanzia, è tornato a riflettere su una visione più naturale dell’alimentazione del bambino, vista come il naturale e graduale passaggio dall’allattamento all’introduzione di altri cibi (alimentazione complementare).

Il libro si legge in un soffio ed é davvero in grado di spegnere l’ansia da svezzamento, ricordandoci che mangiare cibi solidi fa parte del nostro essere al mondo! Ti consiglio inoltre, se ancora non l’avessi fatto, di iniziare a portare il tuo bimbo a tavola con voi per poter osservare la sua curiosità e attenzione nel vedervi mangiare. In questo modo potrai valutare, con i tuoi familiari, se il bambino è pronto e interessato ad assumere altri alimenti. Vedrai che, avendo aspettato i suoi segnali, quando gli proporrai le prime pappe mangerà un po’ di tutto e con gusto!

Il periodo indicato per introdurre alimenti diversi dal latte è verso il 6° mese di vita, poiché i bambini, intorno a questo periodo, perdono il riflesso di estrusione della lingua, iniziano ad effettuare movimenti con la mandibola propedeutici alla masticazione, formano gli enzimi utili alla digestione e manifestano l’interesse verso il cibo. Tuttavia, prima di valutare l’età è bene osservare i segnali manifestati dal bambino. In tal modo scoprirai quando è realmente pronto a passare a un’alimentazione diversa dal latte.

Ester ListiAuthor posts

Avatar for Ester ListiAvatar for Ester Listi

Pedagogista ai sensi della L. 205/2017 e L. 4/2013, con specializzazione nella fascia di età 0-6, Consulenza Pedagogica in ambito Familiare, Giuridico e Scolastico e nella CTU-CTP pedagogica nell’ambito delle separazioni.

0 0 votes
Article Rating
Accedi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments